• Home
  •  > Notizie
  •  > Perizia psichiatrica per Paulina Cozzula

Perizia psichiatrica per Paulina Cozzula

CAORLE. L’ospedale Sant’Eugenio di Roma eseguirà, per conto della Procura di Rieti, una perizia psichiatrica su Braulina Cozzula, la donna di 42 anni di Caorle, trapiantata nel Lazio da oltre un decennio, accusata dell’omicidio del suo secondo marito, Valerio Amadio, il 25 novembre scorso alla periferia di Rieti. L’autopsia sulla salma di Amadio verrà eseguita domani alle 11 a Rieti. Braulina resta piantonata nel reparto Grandi ustionati per ustioni al volto, all’addome e agli arti la sera del delitto. Proprio 16 anni fa era stato trovato privo di vita, impiccato in casa, il padre di Braulina, Giuliano Cozzula, di origine sarda, comandante della stazione dei carabinieri tra gli anni ’70 e ’80: era il padre adottivo di Lina, che rimase orfana in Brasile in tenerissima età, dopo l’incendio che distrusse la sua prima abitazione. —

R.P.

Pubblicato su La Nuova Venezia