• Home
  •  > Notizie
  •  > Un’altra ultracentenaria veneziana morta in 24 ore: addio a Rita Bettini, 107 anni e 6 mesi

Un’altra ultracentenaria veneziana morta in 24 ore: addio a Rita Bettini, 107 anni e 6 mesi

L’anziana, originaria di Fossò, si è spenta alla casa di riposo Mariutto di Mirano. Era riuscita a superare il Covid nei mesi scorsi. Lunedì i decessi di una 108enne e una 107enne

MIRA. Addio alla terza ultracentenaria nel giro di poche ore. Rita Bettini, originaria di Fossò, se ne andata nel sonno serenamente alla casa di riposo Mariutto di Mirano dove era ospite da 13 anni. Aveva compiuto 107 anni lo scorso 31 dicembre. Era infatti classe 1914, nata cinque mesi prima dell’entrata in guerra dell’Italia contro l’Austria. “Da qualche giorno”, spiega l’unica nipote Alda Damasio che vive a Mira e che aveva convissuto con la zia prima dell’ingresso in casa di riposo, “le sue condizioni di salute erano peggiorate, un po’ per il caldo e un po’ per l’età molto avanzata. Rita si è spenta nella notte all’istituto Mariutto di Mirano dove viveva da 13 anni, accudita con cura dal personale infermieristico, dalle operatrici socio sanitarie e dai medici. 

Nell’ultimo giorno del 2021, nonna Rina aveva, emozionata, raggiunto il traguardo delle 107 candeline. Nonostante la pandemia imponesse – e imponga tuttora - regole ferree per impedire la diffusione del contagio, in quell’occasione la casa di riposo miranese aveva pensato comunque di rendere omaggio alla supercentenaria con un dono floreale dalle mani del presidente dell’Istituto Giuseppe Marchese e una torta.

Nel suo lunghissimo percorso, Rina ne aveva passate tante: dalle privazioni nelle due guerre alla tremenda epidemia di Spagnola fino al Covid che aveva contratto e da cui era pure guarita, dimostrando una fibra invidiabile. "Mia zia”, spiega la nipote, “si era vaccinata con la terza dose”. Rina Bettini sapeva benissimo quale poteva essere il rischio nell’esporsi alla malattia senza protezioni dal punto di vista degli anticorpi, tenuto conto che per tanti anni aveva fatto l’infermiera. Si era sposata con Stefano che purtroppo era mancato 30 anni. Rina trascorreva le sue giornate a letto e, nonostante gli acciacchi dei suoi 107 anni e sei mesi manteneva una certa autonomia e lucidità.

Nel giro di 24 ore però e questa è una triste e singolare coincidenza sono morte anche Prima Brentel di Marcon ha a metà dello scorso ottobre aveva tagliato il traguardo del 108 anni e Norma Melato, 107 anni di Fiesso la nonna che amava che trascorre i mesi invernali lontano da freddo e nebbie, preferendo il tepore delle Canarie.

I funerali di Rina Bettini si terranno alle 10 di giovedì 23 giugno nella chiesetta delle Suore Agostiniane a Mira Porte.

Pubblicato su La Nuova Venezia