• Home
  •  > Notizie
  •  > Operaio ucciso dalla gru oggi l’ultimo abbraccio

Operaio ucciso dalla gru oggi l’ultimo abbraccio

CAMPONOGARA

Si terranno oggi alle 14.30 nella chiesa di Santa Maria Assunta a Campolongo i funerali di Daniele Zacchetti, l’operaio di 58 anni morto a causa di un incidente sul lavoro al Porto di Trieste quasi due settimane fa. Zacchetti, che lavorava per l’azienda Pasqual Zemiro di Mira, insieme ad un collega stava smontando l’attrezzatura del cantiere di una banchina non più operativa. Improvvisamente il braccio meccanico pesante diverse tonnellate ha ceduto di schianto, travolgendolo.

«Domani (oggi, ndr)», spiega Massimo Pasqual, titolare dell’azienda, «saremo fermi per lutto. L’area che è stata teatro dell’incidente mortale è ancora sotto sequestro da parte dell’autorità giudiziaria. Andremo tutti ai funerali di Daniele». La Pasqual Zemiro è una azienda che ha circa 40 dipendenti e si è messa a disposizione della famiglia assieme al Comune per ogni necessità. Daniele Zacchetti risiedeva a Calcroci di Camponogara ma era originario della frazione di Santa Maria Assunta, dove aveva abitato in via della Resistenza. Lascia la mamma, il figlio Mauro, Anna, le sorelle. Dopo il funerale sarà cremato. Le ceneri verranno tumulate nel cimitero di Bojon. —

A. Ab.

Pubblicato su La Nuova Venezia