• Home
  •  > Notizie
  •  > Trovato morto in mezzo ai campi, è l’uomo scomparso a Dolo

Trovato morto in mezzo ai campi, è l’uomo scomparso a Dolo

Il corpo è stato scoperto da un agricoltore che stava potando una siepe, nessun segno di violenza. Claudio Benvenuti, 52 anni, è sparito da casa lo scorso 5 novembre: i vestiti sono gli stessi

DOLO. Un cadavere in avanzato stato di decomposizione è stato trovato ieri, nella tarda mattinata, nelle campagne intorno alla frazione di Sambruson di Dolo, nell’area cioè di via Brenta Secca, la strada che porta verso Lughetto di Campagna Lupia. Il cadavere è stato trovato all’interno di una siepe molto larga, il corpo era lì da mesi. Molti indizi indicano che possa trattarsi di Claudio Benvenuti, l’uomo di 52 anni scomparso lo scorso 5 novembre dalla sua casa che si trova poco distante dal luogo del tragico ritrovamento. L’uomo si era allontanato senza lasciare nessuna traccia di sé.

A fare la macabra scoperta ieri mattina è stato il proprietario del terreno che ieri verso l’una ha deciso di tagliare la grossa siepe che delimita la sua proprietà da quella di un altro fondo. L’uomo ha visto spuntare dalla siepe dei piedi. Si è avvicinato e si è reso conto che si trattava del corpo di un uomo morto da parecchio tempo. Immediatamente è scattata la segnalazione ai carabinieri della Tenenza di Dolo e della Compagnia di Chioggia che sono arrivati sul posto in pochi minuti.

Da una prima analisi fatta dal medico legale, l’uomo ritrovato non presentava sul corpo segni di violenza subita. La morte sembra potersi attribuire a cause naturali, anche se per capire esattamente in che modo è sopravvenuto il decesso, bisognerà aspettare l’autopsia che si terrà nei prossimi giorni all’ospedale di Dolo.

A supporto dei molti indizi che possa trattarsi proprio di Claudio Benvenuti c’è anche il fatto che l’uomo ritrovato (e per ora non ancora identificato ufficialmente) indossava un maglione nero, dei pantaloni jeans scoloriti e degli anfibi neri. Stesso vestiario trovato ieri addosso al cadavere. Corrisponde anche la statura di Benvenuti, che è alto 178 centimetri.

L’uomo scomparso era stato in ospedale a Dolo per forti mal di testa e per una chiara forma di depressione. Le ricerche si erano concentrate nei primi giorni dalla scomparsa proprio nell’area di via Brentasecca verso Lughetto di Campagna Lupia. Le ricerche poi state sospese per qualche giorno a causa del maltempo per poi riprendere in seguito. Erano stati fatti appelli perché Benvenuti ritornasse a casa. Qualcuno ha pensato che Claudio Benvenuti si potesse essere allontanato e aver raggiunto Mestre o altre zone limitrofe alla Riviera del Brenta. Ma potrebbe invece aver fatto solo qualche centinaio di metri, e trovato la morte, se gli accertamenti dovessero stabilire con certezza che il corpo trovato ieri è il suo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su La Nuova Venezia