• Home
  •  > Notizie
  •  > Ci ha lasciato “Laki” stamane i funerali

Ci ha lasciato “Laki” stamane i funerali

Dopo una breve ma grave malattia è morto all’ospedale Santi Giovanni e Paolo a 59 anni Laiki Pandelis Papadopoulos, “Laki” per gli amici veneziani e greci. Da 30 anni in laguna, Laki aveva sposato...

Dopo una breve ma grave malattia è morto all’ospedale Santi Giovanni e Paolo a 59 anni Laiki Pandelis Papadopoulos, “Laki” per gli amici veneziani e greci. Da 30 anni in laguna, Laki aveva sposato Giovanna, professoressa alle superiori, ed era padre di tre figli, Anna, Sofia e Michele: aveva dunque piantato le radici in Italia, ma era riuscito a mantenere un pizzico di distacco da «straniero» e riusciva a vedere e ad analizzare le vicende italiane, anche quelle della nostra città, con lucidità maggiore.

Oltre ad essere uno sfegatato tifoso della nazionale di Atene, tifava anche per il Venezia e con il figlio più piccolo, Michele, spesso era sugli spalti dello stadio Penzo a spingere la quadra nero verde.

Era nato in un piccolo paese nella pianura della Tessaglia, dove tornava ogni anno per rivedere i genitori, almeno finchè sono rimasti in vita. Aveva studiato a Larisa, poi aveva abbandonato il suo paese dove avevano preso il potere i colonnelli. Aveva cominciato l’Università in Romania, poi si era trasferito a Perugia, quindi aveva proseguito a Ca’ Foscari, dove si era laureato in Storia, con una tesi sulla comunità greca a Venezia. Nel 1986 era stato assunto dal ministero degli Esteri greco, lavorando presso l’Istituto ellenico di studi bizantini e post bizantini di Venezia. Aveva mantenuto una grande attenzione al mondo della politica in Grecia, anche perché immediatamente dopo il crollo della dittatura militare, nel periodo della transizione alla democrazia, era stato accanto al leader socialista Papandreu nella ricostruzione del Pasok.

La cerimonia funebre sarà celebrata oggi, alle 11.30, presso la chiesa di San Giorgio dei Greci a Castello.

Pubblicato su La Nuova Venezia