• Home
  •  > Notizie
  •  > Vigonovo piange Daniela Gastaldi, operatrice sociosanitaria morta a 57 anni

Vigonovo piange Daniela Gastaldi, operatrice sociosanitaria morta a 57 anni

La donna aveva lavorato negli ospedali di Dolo e Padova. Due anni fa era stata colpita da un tumore al seno che sembrava sconfitto, poi la recidiva. Mercoledì l’addio

VIGONOVO. Morta a 57 anni Daniele Gastaldi, per anni operatrice sociosanitaria in tantissimi reparti dell’ospedale di Padova. La notizia della sua scomparsa ha colpito la comunità di Vigonovo dove la donna risiedeva in via Moro. «Mia sorella», dice il fratello Mauro, «aveva cominciato a lavorare come orlatrice nel settore della calzatura. Ma fin da giovane aveva deciso di cambiare lavoro e dopo aver fatto corsi, ha scelto il campo della sanità, a cui si sentiva particolarmente vocata. Daniele aveva lavorato in tantissimi reparti dell’ospedale di Padova, in particolar modo in Ortopedia, ma anche nel corso degli anni come operatrice sanitaria all’ospedale di Dolo. Per la sua generosità, l’altruismo, la voglia di aiutare le persone in difficoltà era benvoluta dai pazienti e dalle persone con cui lavorava ogni giorno».

Daniela non aveva dimenticato le sue passioni, racconta il fratello: «Quando poteva, si faceva i vestiti da sola. Un’arte che aveva appreso da nostra mamma che è sarta».

Due anni fa la comparsa della malattia. «Subito dopo la morte di nostro papà, Daniela è stata colpita da un tumore al seno. La malattia dopo le cure sembrava sconfitta. Purtroppo invece è tornata in modo repentino nelle ultime settimane. Nel giro di quindici giorni non c’è stato più nulla da fare». Daniela Gastaldi lascia la mamma Marcella, il compagno Roberto, i fratelli Mauro, Andrea e Pietro, le cognate Cristina, Lara e Vicktoria, i nipoti Lisa, Elia, Diego e Alessandro. I funerali mercoledì alle 10 in chiesa a Vigonovo, rosario martedì alle 20.

Pubblicato su La Nuova Venezia