• Home
  •  > Notizie
  •  > In mille a Chioggia per l’ultimo saluto all’imprenditore Gianluca Fasolin

In mille a Chioggia per l’ultimo saluto all’imprenditore Gianluca Fasolin

L’imprenditore è stato travolto da una palma nel suo stabilimento balneare. A officiare il vescovo monsignor Dianin che ha lanciato un appello ai familiari: «Continuate il sogno di Gianluca»

CHIOGGIA. Almeno un migliaio di persone, venerdì mattina, ha affollato il Duomo di Chioggia per dare l'ultimo saluto a Gianluca Fasolin, 52 anni, l'imprenditore balneare morto domanica 29 maggio nel suo stabilimento balneare “Stella Maris” mentre stava tentando di raddrizzare una palma abbattuta dal vento. Sull’incidente è stata aperta un inchiesta.

Il video del funerale, l’uscita della bara

In Cattedrale praticamente tutti gli imprenditori di Chioggia e non solo. Il rito funebre, in un altare maggiore addobbato con non meno di una trentina di corone di fiori bianchi, è stato officiato dal vescovo di Chioggia monsignor Giampaolo Dianin.

"Anche se non sarà facile, dovete continuare il sogno di Gianluca ", è stato l'invito del Vescovo, mentre il primario del Pronto Soccorso di Chioggia, Andrea Tiozzo, amico di famiglia, ne ha tracciato un profilo:" Ciò che pensava, lo metteva immediatamente in pratica".

Pubblicato su La Nuova Venezia