• Home
  •  > Notizie
  •  > Musile, il sorriso di Ivan si spegne a 34 anni

Musile, il sorriso di Ivan si spegne a 34 anni

Con il fratello Andrea Visentin gestiva il distributore in via Calnova a San Donà. «Amava la pesca, era solare e disponibile»

MUSILE. «Ivan aveva un cuore immenso, era solare e disponibile con tutti. Lo ricorderemo sempre con il suo sorriso e le amate canne da pesca». Un grave lutto ha gettato nello sconforto le comunità di Musile e San Donà. È scomparso Ivan Visentin, aveva appena 34 anni. È mancato all’affetto dei familiari e dei tanti amici nella giornata di domenica, per le conseguenze di un tumore che lo aveva colpito un anno e mezzo fa.

Lunedì mattina la notizia si è diffusa in un baleno sulle due sponde del Piave, dove la famiglia Visentin è conosciuta e stimata da tutti. Ivan abitava tuttora a Musile, la cittadina in cui era cresciuto. A San Donà gestiva insieme al fratello il distributore di benzina che sorge in via Calnova, alla periferia della città, lungo la provinciale 54, a due passi dall’officina Atvo.

Ivan e Andrea erano soci nella gestione della stazione di servizio, che negli anni avevano saputo trasformare in un punto di riferimento per tanti automobilisti. Col tempo molti clienti erano diventati amici e, quando passavano di lì, anche se non dovevano fare rifornimento, non mancavano mai di dare un colpo di clacson per salutare Ivan e il fratello.

Tutti i clienti ricordano Ivan come un grande lavoratore, attento e scrupoloso in quello che faceva. Oltre al fratello, lascia l’adorata compagna Francesca, con cui progettava presto di andare a vivere insieme, e l’amata zia Mery, che gli sono state vicine durante la malattia.

Cordoglio è stato espresso dalla sindaca Silvia Susanna, che ha ringraziato il servizio delle cure palliative dell’Usl 4 per l’assistenza. «Mi piaceva il tuo modo di fare il burlone e le battute che ci facevano sorridere», ha scritto Susanna in un messaggio rivolto allo stesso Ivan, «Gli ultimi giorni eri preoccupato per i tuoi cari e di quello che dovevi fare prima che fosse troppo tardi. Hai sistemato tutto perché il tuo cuore era grande e generoso. Ci mancherai».

Ivan aveva l’hobby della pesca. Quando aveva del tempo libero, amava andare a pescare ai laghetti per ritemprare lo spirito. Di animo gentile, è ricordato come disponibile con tutti. Aveva accumulato negli anni tanti amici, che ieri hanno inondato il web di messaggi di cordoglio per ricordarlo. C’è chi ha voluto sottolinearne il sorriso e il carattere solare. E chi ha deciso di dedicargli un canzone. I familiari hanno ringraziato per il grande affetto ricevuto. Ivan aveva perso presto entrambi i genitori. Proprio ieri ricorreva l’anniversario della scomparsa del padre, avvenuta 13 anni fa.

I funerali saranno celebrati nella chiesa di Musile. Il feretro sarà tumulato nel cimitero di Eraclea, dove Ivan riposerà al fianco del padre che, originario della cittadina litoranea, ha voluto essere seppellito nella città natale. La data delle esequie non è stata fissata. 

Pubblicato su La Nuova Venezia