• Home
  •  > Notizie
  •  > Doppia tragedia a Cavarzere: prima la mamma poi il figlio morti in tre giorni per il Covid

Doppia tragedia a Cavarzere: prima la mamma poi il figlio morti in tre giorni per il Covid

Anche la sorella è stata ricoverata per lo stesso motivo ma sembra essere sulla via della guarigione

CAVARZERE. Venerdì scorso era morta la madre ottantenne, Giulia Brazzo, ricoverata all’ospedale di Dolo a causa del Covid, lunedì è venuto a mancare anche il figlio, Andrea Quagliato, 58 anni, che si è spento all’ospedale di Chioggia sempre per colpa del virus. Anche Quagliato, come la madre, era un No vax convinto, che però ha dovuto fare i conti, purtroppo, con i rischi che aveva deciso di correre.

Andrea Quagliato di Boscochiaro, una piccola frazione alle porte di Cavarzere, era stato ricoverato quattro settimane fa all’ospedale di Chioggia dopo che le sue condizioni, dopo l’avvenuto contagio, si erano particolarmente aggravate. Il 58enne è entrato in Terapia intensiva ma il suo stato clinico non è per nulla migliorato, anzi negli ultimi giorni il fisico, nonostante l’età non particolarmente avanzata, aveva dato segni di cedimento, fino alla morte avvenuta lunedì. Anche la sorella è stata ricoverata per lo stesso motivo ma sembra essere sulla via della guarigione.

È' una brutta storia, che arriva da un paesino dove tutti si sono conoscono, ma anche dove Andrea Quagliato, che faceva l’allevatore, viveva in maniera piuttosto riservata, tanto da fuggire agli incontri con gli altri paesani.

Per un non precisato motivo Quagliato di vaccinarsi non ne voleva sapere, come pure la madre e purtroppo, una volta contratto il virus, il destino ha riservato loro la peggiore delle ipotesi. Non si conosce ancora la data dei funerali, ma è probabile che questi vengano celebrati in forma strettamente riservata.

La notizia della morte di Andrea Quagliato è stata riportata anche dal sindaco di Cavarzere, Pierfrancesco Munari, sulla sua pagina istituzionale. «Purtroppo», scrive, «contiamo un deceduto in più, peraltro una persona giovane. La situazione a Cavarzere ad oggi vede 103 positivi, 8 attualmente ricoverati e 46 il numero delle persone decedute dall’inizio della pandemia. Il totale dei negativizzati è di 1.215 persone.

Da questi dati si evince che è stabile il numero delle persone ricoverate, mentre aumentano i negativizzati, di 40 unità. Invito chi non lo avesse ancora fatto, a vaccinarsi, unica arma che abbiamo contro il Covid, e invito naturalmente a rispettare le regole».

Anche l’ex sindaco Henri Tommasi invita la popolazione cavarzerana a vaccinarsi. «È l’unica via di uscita che abbiamo per combattere il virus. Nonostante io non rivesta più la carica di sindaco, vorrei rinnovare l’invito ad aderire senza alcuna esitazione alla vaccinazione, che ha comunque contribuito a migliorare la nostra vita rispetto a un anno fa e, soprattutto, ci permette di ritrovarci in situazioni migliori rispetto a tutto il resto del mondo. Quindi, vaccinatevi quanto prima per tornare alla nostra normalità». DANIELE ZENNARO

Pubblicato su La Nuova Venezia