• Home
  •  > Notizie
  •  > Investita dal bus ad Adria, attesi i funerali

Investita dal bus ad Adria, attesi i funerali

CAVARZERE. Forse domani, al più tardi martedì. È ancora incerta la data dei funerali di Maria Zampieri, la 77enne cavarzerana morta mercoledì, dopo essere stata investita da un autobus, davanti all'o...

CAVARZERE. Forse domani, al più tardi martedì. È ancora incerta la data dei funerali di Maria Zampieri, la 77enne cavarzerana morta mercoledì, dopo essere stata investita da un autobus, davanti all'ospedale di Adria. L'incertezza della data è legata all'esito degli accertamenti che l'autorità giudiziaria ha disposto sulla salma della donna che, però, date le caratteristiche dell'incidente mortale, dovrebbero limitarsi al minimo indispensabile. Maria Zampieri era arrivata ad Adria per sottoporsi ad una visita medica in ospedale, poco prima delle nove di mattina. Appena scesa dalla corriera si era accorta di aver lasciato sul sedile la cartellina con i documenti medici e l'ombrello. È tornata frettolosamente indietro e ha bussato alla porta laterale del bus per farsi aprire. Ma l'autista, che aveva appena verificato dagli specchietti che tutti fossero scesi e aveva chiuso la porta, è ripartito e, compiendo una semicurva verso destra, ha fatto cadere la donna che è finita sotto le ruote posteriori del mezzo. «Ho solo sentito un sobbalzo» avrebbe poi riferito l'autista ai carabinieri. L'anziana, quindi, è morta schiacciata dal bus e veri dubbi sulla causa della morte non ce ne possono essere. Soltanto gli accertamenti di legge impongono di verificare se non avesse assunto sostanze che possano aver alterato le sue percezioni, anche rispetto alla pericolosità del suo comportamento.

Diego Degan

Pubblicato su La Nuova Venezia