• Home
  •  > Notizie
  •  > Arrestato sulla A4 dopo l’omicidio Oggi l’interrogatorio

Arrestato sulla A4 dopo l’omicidio Oggi l’interrogatorio

VENEZIA. È accusato di aver sgozzato la moglie, con una tale violenza da trafiggerle con il coltello il collo, da parte a parte. Poi aveva preso le sue cose, gli abiti dei due figlioletti di 2 e 4 anni ed era scappato dalla loro casa di Borgonovo (Piacenza), finendo – dopo un gran girovagare per l’Italia – arrestato lungo la A4 dalla Polstrada di San Donà. Le autorità hanno subito portato lui in carcere e affidato le sue due bimbe a uno zio materno. Stamani, Abdelkrim Foukahi – marito di Damia El Essali e principale indiziato dell’atroce delitto – sarà interrogato dal giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Venezia, Gilberto Stigliano Messuri, per l’interrogatorio di garanzia. Deve rispondere di omicidio volontario aggravato. Sul delitto indaga ovviamente la Procura di Piacenza (che ieri ha disposto l’autopsia sul corpo della vittima), ma il fermo dell’uomo nell’area di giurisdizione veneziana ha fatto scattare anche qui le indagini, coordinate dal pm Fabrizio Celenza.

Da quanto ricostruito dai carabinieri e dalla Polizia stradale. Foukahi si sarebbe prima diretto a Genova, probabilmente per cercare di prendere una nave diretta in Marocco, poi è tornato sui suoi passi, forse diretto al confine con la Slovenia o la Croazia. Sempre con i due piccoli appresso: finché non è stato intercettato da carabinieri e polizia stradale lungo l’A4, ponendo fine alla sua fuga.

Tra le ipotesi al vaglio per l’omicidio, una lite dopo il doppio rifiuto di lui di un posto di lavoro.

Al momento del fermo, l’uomo è apparso in grave stato confusionale. —

R. D. R.

Pubblicato su La Nuova Venezia