• Home
  •  > Notizie
  •  > Identificato il corpo È l’uomo scomparso il 5 novembre

Identificato il corpo È l’uomo scomparso il 5 novembre

SAMBRUSON. Si terrà nei prossimi giorni all’ospedale di Dolo l’autopsia di Claudio Benvenuti (nella foto), l’uomo di 53 anni ritrovato morto in avanzato stato di decomposizione nella tarda...

SAMBRUSON. Si terrà nei prossimi giorni all’ospedale di Dolo l’autopsia di Claudio Benvenuti (nella foto), l’uomo di 53 anni ritrovato morto in avanzato stato di decomposizione nella tarda mattinata di domenica nelle campagne intorno alla frazione di Sambruson di Dolo, nell’area cioè di via Brenta Secca, la strada che porta verso Lughetto di Campagna Lupia. Il cadavere è stato trovato in una siepe molto larga ed era là da mesi. I dubbi che ora hanno i carabinieri è che non sia morto nei giorni immediatamente successivi alla scomparsa. I dubbi che conoscenti e famigliari si pongono è se quella zona era stata già controllata dalle forze dell’ordine. L’ipotesi che l’uomo insomma si sia nascosto per diverso tempo nelle vicinanze e che poi sia stato colto da un malore non è da escludere.

C’è ancora un piccolo giallo da risolvere sugli spostamenti di Claudio Benvenuti che ieri è stato anche identificato all’obitorio di Dolo dai famigliari. L’uomo scomparso era stato proprio in ospedale a Dolo per forti mal di testa e per una forma di depressione. Erano stati fatti appelli perché tornasse a casa. Qualcuno ha pensato che Claudio Benvenuti si potesse essere allontanato e aver raggiunto Mestre o altre zone limitrofe alla Riviera del Brenta. Le ricerche si erano concentrate nei primi giorni dalla scomparsa proprio nell’area di via Brentasecca verso Lughetto. Indossava un maglione nero, pantaloni jeans scoloriti e anfibi neri, stesso vestiario che aveva la persona ritrovata morta nelle campagne intorno a Sambruson. A sciogliere ogni dubbio sulle cause della morte però sarà solo l’autopsia.(a.ab.)

Pubblicato su La Nuova Venezia