• Home
  •  > Notizie
  •  > Padre di tre figli si aggrava e muore a 46 anni. Lutto a Mestre

Padre di tre figli si aggrava e muore a 46 anni. Lutto a Mestre

Soffriva di una malattia neurodegenerativa che aveva sempre affrontato con coraggio e determinazione. Lascia la moglie e tre figli

MESTRE. Padre di tre figli – tutti in tenera età – muore ad appena 46 anni per una grave malattia neurodegerativa genetica. Sta suscitando un vasto cordoglio la scomparsa di Paolo Grimaldo, ex impiegato alla Pix Art, che lascia moglie e figli. Da diversi anni lottava contro una malattia genetica che lui aveva sempre affrontato con coraggio e determinazione.

A descrivere la sua figura la sorella Lucia, ancora scossa per la perdita: «Paolo nonostante la malattia si fosse conclamata con i sintomi quando aveva circa 30 anni», dice, «non si è mai perso d’animo. È sempre stato un lottatore e una persona splendida. Si era sposato con Noemi e amava tantissimo i suoi tre figli (Sara, Tommaso e Linda) a cui era legatissimo».

Molto cattolico, Paolo era legato alla comunità neocatecumenale ed in gioventù nella chiesa di via Rielta a Mestre era stato anche un catechista, coltivando la parola del Vangelo e diffondendola presso i giovani . Aveva anche una grande passione per la musica: quando ancora le sue condizioni fisiche lo permettevano suonava spesso la chitarra elettrica.

La notizia della sua morte ha colpito tutta la comunità cristiana della zona. «Mio fratello come tutta la nostra famiglia», racconta la sorella Lucia, «siamo molto legati alla parrocchia e siamo parte attiva di questa comunità cristiana».

Paolo era inserito anche visto l’evolversi della sua malattia anche in programmi di aiuto e di lavoro del Comune. Le sue condizioni sono cominciate ad aggravarsi – spiega la sorella – in modo repentino dopo che era rimasto colpito dal Covid lo scorso marzo. Le sue difese immunitarie si sono fortemente abbassate e sono arrivate tante complicanze fino purtroppo alla morte, avvenuta domenica 7 agosto. Paolo però ha sempre affrontato tutti i problemi con grande coraggio e non è mai mancata a fianco a lui la moglie Noemi nei momenti più difficili».

I funerali si terranno venerdì 12 alle 10,30 nella chiesa parrocchiale di san Giovanni Evangelista in via Rielta. Il feretro arriverà in chiesa dall’ospedale dell’Angelo di Mestre. Dopo l’estremo saluto Paolo Grimaldo sarà sepolto nel cimitero di Mestre. Oltre ai figli lascia la sorella Lucia con Davide e i nipoti. —

Pubblicato su La Nuova Venezia