• Home
  •  > Notizie
  •  > Dramma a Vigonovo: colto da malore in piazza, muore in ospedale a 47 anni

Dramma a Vigonovo: colto da malore in piazza, muore in ospedale a 47 anni

Il malore alle 15 quando il 47enne che si trovava in piazza a Vigonovo, stava tornando a casa dopo aver fatto una breve sosta in un bar. Stava per salire in bicicletta ma si è sentito male ed è crollato a terra

VIGONOVO. Colpito da un malore in piazza Vigonovo muore poco dopo in ospedale a 47 anni. È morto così Denis Furlan, residente con la famiglia in via Cimitero. A cercare di salvarlo praticandogli delle manovre di rianimazione sono intervenuti sul posto anche gli assessori Marco Nalin e Sabrina Dorio.

L’uomo però trasportato all’ospedale di Mirano poco dopo è spirato. Denis Furlan era conosciuto da tutti a Vigonovo, faceva lavori saltuari ma era sempre a disposizione di associazioni e della comunità per organizzare eventi.

Il malore alle 15 quando il 47enne che si trovava in piazza a Vigonovo, stava tornando a casa dopo aver fatto una breve sosta in un bar. Stava per salire in bicicletta ma si è sentito male ed è crollato a terra. «Sul posto« racconta il sindaco Luca Martello «sono subito arrivati anche due assessori fra cui Sabrina Dorio che lavora nel capo sanitario. Hanno cercato soccorrerlo in attesa dell’arrivo dell’ambulanza». Quando è giunto il 118 la situazione sembrava stabilizzata anche se gli operatori hanno capito che Furlan versava in gravissime condizioni. Trasportato d’urgenza al nosocomio, poco dopo è spirato.

La notizia della morte di Furlan ha sconvolto Vigonovo. «Ci ha lasciato un ragazzo straordinario» dice il sindaco Martello. Denis era una persona che non chiedeva nessun aiuto e al contrario era lui che aiutava chi aveva bisogno. Piazza Marconi a Vigonovo era un luogo che sentiva suo e che accudiva con orgoglio e passione, proprio lì si è fermata per l’ultima volta la sua immancabile bicicletta.

A tante manifestazioni prestava con umiltà ed efficacia la sua opera. Premuroso con bambini, anziani e bisognosi ha regalato a chiunque un sorriso affettuoso e una parola di conforto. Un cuore enorme, un animo speciale e una mente brillante. Ci ha legato un’amicizia vera e l’impegno di rendere Vigonovo un paese sempre migliore ed accogliente». Chiude: «Ci mancherà tantissimo e lo ricorderemo per sempre con affetto e rispetto». Tanti i commenti di cordoglio sui social, tra cui quelli della società di calcio Asd Vigonovo Tombelle: «Ci teniamo a salutarti per l’ultima volta per le energie che hai dato. Eri pronto a smontare le panche e montare gazebo ed eri operativo alle cinque del pomeriggio o alle due di notte».

I funerali non sono ancora stati fissati perché per far chiarezza sul decesso è stata disposta l’autopsia. Denis Furlan lascia la mamma Luana, la sorella Emanuela, il fratello Lorenzo ed i nipoti. 

Pubblicato su La Nuova Venezia