• Home
  •  > Notizie
  •  > Corpo ritrovato nel canale a Eraclea. Ecco chi è la vittima jesolana

Corpo ritrovato nel canale a Eraclea. Ecco chi è la vittima jesolana

La conferma è arrivata dopo le analisi sul corpo. Già disposta l’autopsia dalla Procura della Repubblica

JESOLO. Identificato il corpo dell' uomo trovato senza vita nel canale Revedoli a Eraclea lunedì mattina.

Le ricerche e le analisi sono durate a lungo e via via si sono concentrate su alcuni casi. Ma ancora non c’era la certezza dato che i casi di scomparsa denunciati era stati abbastanza lungo il percorso del canale e dei corsi d’acqua che vi hanno a che fare.

La vittima è Luciano Serafin, residente a Jesolo in via Massaua, 63 anni, dipendente Veritas. La morte potrebbe essere dovuta a un infarto mentre passeggiava lungo il canale vicino al punto di innesto sul Piave, a poche decine di metri da casa. Già disposta l' autopsia da parte della Procura della Repubblica.

Purtroppo già il fratello di Luciano Serafin,  Armando era morto per infarto a 66 anni, nel 2020, dopo essere stato contagiato dal Covid.

Come se non bastasse nella famiglia Serafin in famiglia la patologia cardiaca era diffusa con altri precedenti decessi improvvisi.

I due fratelli non erano sposati e vivevano assieme in via Massaua dove avevano anche dei campi.

Pubblicato su La Nuova Venezia