• Home
  •  > Notizie
  •  > Malore dopo il bagno a Jesolo, anziano muore davanti alla moglie

Malore dopo il bagno a Jesolo, anziano muore davanti alla moglie

Accanto a lui, la moglie ha assistito impotente ai tentativi di salvarlo da parte degli assistenti ai bagnanti della torretta numero 5 gestita dalla società Wela

JESOLO . È spirato sulla spiaggia di Jesolo davanti a piazza Marina nella mattinata di lunedì 6 giugno un turista inglese di 81 anni. Accanto a lui, la moglie ha assistito impotente ai tentativi di salvarlo da parte degli assistenti ai bagnanti della torretta numero 5 gestita dalla società Wela.

Questi hanno tentato di tutto, ma purtroppo non sono riusciti a strapparlo alla morte causata da un probabile infarto. L’anziano britannico stava camminando in acqua poco prima delle 10 di ieri mattina.

Quando si è immerso ha avuto un malore improvviso. La moglie lo ha sorretto a stento chiedendo aiuto. Gli assistenti ai bagnanti non avevano ancora iniziato il turno, ma erano già sul posto e sono immediatamente intervenuti.

Lo hanno trascinato a riva e iniziato a rianimarlo con il massaggio cardiaco praticato per diversi minuti in attesa dei sanitari del 118.

Purtroppo il medico non ha potuto che constatare il decesso dell’anziano turista poi trasferito all’ospedale di Jesolo a disposizione della famiglia per il successivo rimpatrio della salma. Le calde temperature di questi giorni, già la mattina, sono la principale causa di infarti e problemi cardiaci dovuti ad affaticamento e sbalzo termico in acqua. Le vittime sono quasi sempre anziani con patologie cardiache che li espongono a maggiori rischi. Il consiglio è di non esporsi per ore al sole e non tuffarsi all’improvviso quando il corpo è accaduto. 

Pubblicato su La Nuova Venezia