• Home
  •  > Notizie
  •  > Baby calciatore muore a 10 anni per un tumore, Concordia e Portogruaro in lutto

Baby calciatore muore a 10 anni per un tumore, Concordia e Portogruaro in lutto

Leonardo Rizzetto era figlio di Giorgio, ex calciatore e dirigente sportivo del Portogruaro. Ha lottato un anno contro la malattia: i suoi compagni della Julia Sagittaria gli dedicavano ogni gol e vittoria

CONCORDIA. La città di Concordia e il mondo del calcio sono in lutto. È morto venerdì per un tumore al cervello Leonardo Rizzetto, 10 anni, figlio di Giorgio, dirigente calcistico ed ex giocatore, nel Portogruaro soprattutto.

Il piccolo Leo ha lottato come un leone, per più di un anno, fino all’altro giorno quando ha lasciato nel più inconsolabile dolore i suoi genitori e gli amici della squadra squadra, la JuliaSagittaria. I piccoli Pulcini nerazzurri a ogni gol e a ogni vittoria facevano una dedica speciale al piccolo compagno di squadra.

Concordia venerdì mattina si è risvegliata sotto shock. Tra i primi messaggi di condoglianze c''è quello del Portogruaro calcio, che non dimentica i trascorsi di Giorgio Rizzetto, nato calcisticamente nel suo paese, San Giorgio di Livenza, frazione di Caorle. L'ex difensore e centrocampista è figura molto popolare del calcio dilettantistico locale, amato da tutti.

Uno dei messaggi di condoglianze è dell'attuale capitano del Portogruaro, Stefano Favret, che qualche anno fa venne investito da una tragedia simile e che di recente, dopo la promozione del Porto in serie D ha dedicato il gol e la promozione al suo angelo in cielo. Profondamente scosso il presidente della Julia, Ciro Astarita. Non si trovano parole, non ci sono più lacrime: addio piccolo.

Pubblicato su La Nuova Venezia