• Home
  •  > Notizie
  •  > Operaio morto per l’esplosione della bombola al Kursaal di Jesolo, indagato il titolare

Operaio morto per l’esplosione della bombola al Kursaal di Jesolo, indagato il titolare

A fine novembre Fabio Da Prat, 46enne di Dolo, era stato travolto da una bombola “impazzita”. Il datore di lavoro chiamato a rispondere di omicidio colposo

JESOLO. Indagato un 45enne per la morte di Fabio Da Prat, il 46enne che a fine novembre scorso era stato travolto da una bombola “impazzita” durante alcuni lavori di manutenzione al Kursaal, Palazzo del turismo di Jesolo. 

Si tratta del legale rappresentante della Rg Impianti, la ditta di Salzano dove il 46enne di Dolo era impiegato. Cosa sia successo esattamente il 29 novembre 2021 nel piano interrato del palazzo del Turismo di Jesolo non è ancora dato  sapere, ma ora almeno c’è un punto fermo nel procedimento penale per l’ennesima, tragica morte bianca.

Il pm Christian Del Turco, titolare del fascicolo, ha indagato per l’ipotesi di reato di omicidio colposo il datore di lavoro dell’operaio specializzato che risiedeva a Sambruson di Dolo: si tratta di A. S., 45 anni, legale rappresentante della RG Impianti di Salzano, l’impresa per la quale la vittima era regolarmente assunta. Per ora non figurano altre iscrizioni nel registro degli indagati.

L’inchiesta, molto complessa, per la quale l’autorità giudiziaria si avvale degli accertamenti svolti dallo Spisal dell’Usl 4 del Veneto Orientale e dai carabinieri di Jesolo,  dovrà verificare se durante l’operazione siano state rispettate tutte le normative antinfortunistiche, se la bombola fosse a norma o se vi siano state altre violazioni e carenze che potrebbero aver determinato l’evento.

Pubblicato su La Nuova Venezia