• Home
  •  > Notizie
  •  > Morta Lina Zanella, la donna di Punta Sabbioni rimasta ferita nell’incidente a Ca’ Savio

Morta Lina Zanella, la donna di Punta Sabbioni rimasta ferita nell’incidente a Ca’ Savio

Era rimasta gravemente ferita nello schianto della sua auto contro il muretto di una rotatoria. Inutili i tentativi di salvarla

PUNTA SABBIONI. È deceduta all'ospedale all'Angelo di Mestre, Lina Zanella, la conducente 79enne residente a Punta Sabbioni, protagonista dello scontro autonomo contro il muretto della rotatoria di Ca' Savio all'incrocio fra via Fausta, via Treportina e via di Ca' Savio.

L'anziana era stata ricoverata mercoledì mattina dopo aver distrutto la parte anteriore della Fiat Punto centrando il muro che delimita le fioriere della rotonda.

Il botto molto violento era avvenuto attorno alle 5,45 del mattino facendo intervenire i vigili del fuoco di Jesolo per mettere in sicurezza la Fiat Punto ed estrarre l'anziana con le cesoie idrauliche che hanno divaricato la portiera lato conducente.

La ferita, che nello scontro aveva riportato diversi traumi, era stata assistita dal personale sanitario del Suem proveniente dall'ospedale di Jesolo, quindi stabilizzata e trasferita in gravi condizioni con l'ambulanza all'ospedale dell'Angelo di Mestre dove era stata ricoverata in prognosi riservata.

I carabinieri della compagnia di San Donà avevano deviato il traffico ed eseguito i rilievi del sinistro. Si ipotizza come causa dell'incidente un malore o un colpo di sonno improvviso non essendoci segni di frenata prima dell'impatto, talmente violento da aver lasciato l'impressione della targa sul muretto. Le operazioni di pulizia del manto stradale da parte dei vigili del fuoco erano terminate dopo circa un’ora. 

Pubblicato su La Nuova Venezia