• Home
  •  > Notizie
  •  > Malore in mare fatale a un religioso di 74 anni

Malore in mare fatale a un religioso di 74 anni

Dino Gianesello, milanese, era ospite della Casa Marina delle Dimesse. Uscito dopo colazione, inutili i tentativi di rianimarlo

CAVALLINO

Malore fatale in mare, muore religioso milanese di 74 anni in vacanza a Cavallino-Treporti. La salma di Dino Gianesello, fedele laico non ordinato alloggiato da qualche giorno alla Casa Marina delle Dimesse a Cavallino-Treporti, attorno alle 11.25 di ieri mattina è stata recuperata nello specchio di mare di fronte al camping Italy, zona Ca' di Valle. Il corpo è stato avvistato e portato a riva dai bagnini in servizio su quel tratto di arenile. Immediati sono scattati i soccorsi coordinati dal Suem 118 con l'arrivo del personale sanitario della Croce Verde.

I sanitari dopo circa mezz'ora di tentativi di rianimazione non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso avvenuto con buona probabilità per un malore perché chi lo ha soccorso disostruendogli le vie respiratorie non ha rilevato una quantità di acqua che giustificasse un annegamento. Intervenuti anche i militari della capitaneria di porto e gli agenti del commissariato. Preallertato l'equipaggio dell'eliambulanza che poi non si è alzato in volo. Il milanese 74enne la sera prima era apparso un po' confuso al personale della Casa Marina delle Dimesse.

«Nonostante conoscesse perfettamente la nostra struttura turistica» spiegano dalla casa di vacanza gestita da religiosi «proprio martedì sera non sapeva scegliere in quale sala entrare per la cena. Una volta che la superiora gli ha indicato la direzione poi si era saputo orientare, ma pareva sul punto di perdersi. Negli ultimi due giorni inoltre ci era parso pensieroso più del solito». Ieri mattina, alzato di buonora come era solito fare, aveva fatto colazione uscendo dalla sala colazioni alle 9 per dirigersi in spiaggia dove ha trovato la morte in mare.

Dino Gianesello, proveniente dalla parrocchia di Montà, era stato cresimato nel 1953, per poi diventare dal 17 luglio 1971 fratello delle Scuole cristiane. Amava il Veneto essendo stato per 21 anni anche agli Istituti Filippin di Paderno del Grappa. Attualmente era all'Istituto Gonzaga a Milano.

Le spoglie del religioso sono state temporaneamente ricomposte nella cella mortuaria del cimitero di Treporti in attesa di essere trasferite nel capoluogo lombardo.

La tragedia arriva a una settimana circa dall'incidente stradale che ha visto perdere la vita a Cavallino-Treporti un altro religioso in vacanza, il sacerdote don Ferruccio Gambaletta, 79enne ex addetto alla Beata Vergine della Consolata di Torino, travolto a Ca' Savio mentre attraversava in bici la provinciale Fausta, diretto alla vicina chiesa di San Francesco. —

Francesco Macaluso

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su La Nuova Venezia