• Home
  •  > Notizie
  •  > «Basta solo promesse se l’Anas non interviene bloccheremo la Romea»

«Basta solo promesse se l’Anas non interviene bloccheremo la Romea»

MIRA

«Siamo stanchi di continue promesse e di annunci. La Romea va messa in sicurezza subito e qui si parla ancora di progetti. Quello che è successo venerdì scorso è un esempio. Un grave incidente ha bloccato completamente la strada per ore e poteva essere una tragedia. Se non arrivano subito i cantieri per interventi attesi da decenni, siamo pronti a fare una manifestazione e bloccare la statale 309». Lo dice Mattia Donadel, presidente dell’associazione Opzione Zero e consigliere comunale a Mira per la lista Mira in Comune.

Donadel ricorda come gli interventi attesi da decenni furono promessi dall’allora ministro Graziano Delrio durante la campagna elettorale a sostegno dell’attuale sindaco di centrosinistra Marco Dori. Opzione Zero sottolinea come gli incidenti non possono essere in nessun modo una occasione per poter riesumare il progetto morto e sepolto della Romea Commerciale.

«Ciclicamente», spiega Donadel, «quando si verificano incidenti gravi rispunta il vecchio progetto degli affaristi che voglio cementificare. Vigileremo affinché, magari con la scusa della ricostruzione e delle opere da fare, la Romea Commerciale non venga rimessa in campo». Nei giorni scorsi l’Anas e il Comune di Mira avevano annunciato interventi sulla Romea per 14,4 milioni: sottopassi ciclopedonali, rotonde e nuove fermate degli autobus. Per la rotatoria con innesto tra via Bastie e la statale Romea è stata completata la progettazione definitiva. È invece in fase di affidamento la progettazione della bretella che collegherà la rotonda di Malcontenta con via Bastiette. —

A. Ab.

Pubblicato su La Nuova Venezia