• Home
  •  > Notizie
  •  > Il re del caffè biologico stroncato da un infarto Sagrillo aveva 62 anni

Il re del caffè biologico stroncato da un infarto Sagrillo aveva 62 anni

Quarto d’altino

Lutto nel commercio altinate. Massimo Sagrillo, 62 anni, è morto per un infarto. Gestiva la “Bottega del Caffe’” ed era un tecnico che si occupava di manutenzione di distributori della bevanda assieme alla moglie Dolores. Aveva iniziato come dipendente di un’azienda privata quindi si era messo in proprio. Numerosi i messaggi di cordoglio arrivati in quel negozio di via Leopardi dopo si potevano degustare diversi tipi di caffè, in particolare il biologico.

«Era soprannominato “Il re del caffè biologico”, persona simpatia e sorridente» commenta Matteo Zanatta del direttivo di Altinonline «Molto bravo a proporre il suo prodotto. Uomo propositivo e mai polemico, ci mancherà».

Katia Ceccon un’amica di famiglia ha voluto ricordare Massimo: «Era cordiale e sempre con la battuta pronta. Ti vedeva fuori dalla porta e diceva: “dai vieni ad assaggiare questa miscela…sentirai”». Sagrillo lascia la moglie Dolores e le figlie Martina e Ilaria. Il funerale si terrà lunedì alle 10.30 nella chiesa di San Cipriano di Roncade. —

LORENZO BALDONI

Pubblicato su La Nuova Venezia