• Home
  •  > Notizie
  •  > Auto si schianta contro la colonnina del gas Muore sul colpo a 19 anni, grave il guidatore

Auto si schianta contro la colonnina del gas Muore sul colpo a 19 anni, grave il guidatore

Il ventenne ha perso il controllo del mezzo, nulla da fare per l’amico seduto sul sedile del passeggero. La vittima è di Mira

VIGONZA

Un attimo prima scherzavano insieme in macchina, prima che la disattenzione di un istante cambiasse per sempre il corso del loro destino. Sammy El Fartass, 19 anni, di Mira, seduto sul sedile del passeggero, è morto sul colpo. L’amico e coetaneo di Mellaredo di Pianiga che guidava l’auto, una Peugeot 208, è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale.

La dinamica del tragico schianto è stata ricostruita dalla Polizia stradale di Padova. T.G., alla guida dell’utilitaria, percorreva via Carpane, probabilmente a velocità elevata, da Vigonza in direzione Barbariga. All’altezza del civico 53, poco prima che la strada curvi a gomito verso sinistra, ha perso il controllo del mezzo. Dopo aver sfiorato il palo della pubblica illuminazione, la Peugeot si è schiantata contro due contatori del gas, spezzandoli e provocando una pericolosa fuoriuscita. Dopo aver sorvolato la recinzione di un’abitazione, la Peugeot è piombata in un terreno agricolo. Una residente ha detto di aver sentito “raschiare” l’auto sulla carreggiata. Dalle condizioni in cui è ridotto il veicolo potrebbe essersi capovolto più volte prima di terminare la corsa a ridosso della recinzione, imprigionando i due ragazzi all’interno.

Per Sammy, seduto accanto al conducente, non c’è stato scampo. A chiamare i soccorsi, oltre ad alcuni residenti allertati dal forte rumore, sono stati due ragazzi veneziani che seguivano a distanza la Peugeot, uno dei quali è amico della vittima. I due non hanno però assistito materialmente all’incidente anche se stavano rientrando nel Veneziano assieme alla vittima e hanno potuto confermare la sua identità. La salma di Sammy è stata coperta con un lenzuolo bianco in attesa dell’arrivo del Magistrato, che ha consentito il trasporto all’obitorio. La Croce Rossa, arrivata con un’ambulanza, e il personale medico dell’elisoccorso del 118 hanno estratto nel frattempo T.G., che era cosciente. Il giovane è stato portato all’ospedale di Padova e accolto in area rossa. Non sarebbe in pericolo di vita ma rimane in prognosi riservata. Probabilmente sarà indagato per omicidio stradale. L’auto è stata sequestrata.

Un paio d’ore dopo l’incidente in via Carpane sono arrivati i genitori di Sammy e sono stati momenti drammatici. È stato loro evitato di avvicinarsi all’auto, dove giaceva il loro unico figlio privo di vita. Mamma e papà sono stati fatti sedere e il sindaco Innocente Stefano Marangon ha cercato di portare loro conforto. Nei primissimi minuti dopo l’incidente si è temuto che la Peugeot, finita vicinissima ai due contatori distrutti, prendesse fuoco a causa del gas.

I pompieri hanno messo in sicurezza i contatori bloccando la fuoriuscita di gas e hanno chiuso al transito la strada. Decine le auto che hanno dovuto percorrere strade alternative. Fra i primi ad accorrere sul posto il vicesindaco Simone Bison. Due le abitazioni rimaste al freddo fino a tarda sera, quando il servizio è stato ripristinato. —

Pubblicato su La Nuova Venezia