• Home
  •  > Notizie
  •  > Addio a Gilberto Bellò una vita in prima linea a difesa dei lavoratori

Addio a Gilberto Bellò una vita in prima linea a difesa dei lavoratori

MIRANO

Lo si vedeva ancora in giro venerdì per Mirano. Invece qualche ora più tardi è spirato per un malore improvviso. La città perde Gilberto Bellò, storica figura del sindacato Cisl e un impegno costante per il suo territorio. Aveva 78 anni.

Residente nel quartiere Aldo Moro di Mirano, nei primi anni Duemila diventa presidente e ricopre la carica di vice presidente della casa di riposo Luigi Mariutto, mentre nel 2015 è Cavaliere dell’ordine al merito della Repubblica. In precedenza, seguendo le orme del padre, nel 1962 diventa operaio di fabbrica alle Leghe Leggere dove aderisce alla Fim Cisl. Di lì a poco diverrà presto dirigente sindacale dei metalmeccanici a Venezia e, nel 1971, nella Filta Cisl, il sindacato dei lavoratori tessili. Negli anni Novanta è componente della Segreteria dell’Unione Territoriale Cisl e poi presidente del comitato provinciale Inps di Venezia. Commosso il ricordo di Pier Paolo Baretta: «Saggezza, autorevolezza, rettitudine, disponibilità, fermezza nei principi, dialogante nelle soluzioni. Questo è stato Gilberto per il Sindacato e la politica veneziana».

Lascia la moglie Cleris, figli Riccardo e Monica. Funerali giovedì 29 alle 11 chiesa San Leopoldo Mandic di Mirano. —

Pubblicato su La Nuova Venezia