• Home
  •  > Notizie
  •  > Cade di notte nel Naviglio e annega a 48 anni

Cade di notte nel Naviglio e annega a 48 anni

Diego Zanovello, operaio, aveva passato la serata in compagnia di amici. Insieme al corpo, trovata anche la sua bicicletta

MIRA

Cade in acqua con la bicicletta e muore annegato. Questa la tragica fine di Diego Zanovello di 48 anni che nella notte fra sabato e domenica è caduto nel Naviglio del Brenta sulla “bassa”, la strada cioè che costeggia il canale, e che da Mira porta in località Ponte Novo a Dolo. L’uomo, di professione operaio, era molto conosciuto in paese e l’altra notte dopo aver passato una serata in compagnia di alcuni amici nel centro del capoluogo, ha preso la bicicletta e si è indirizzato verso casa. Il 48 ennne è stato visto zigzagare verso l’una e trenta della notte da alcuni passanti con la bicicletta e poi finire nel canale. Immediatamente sono scattati i soccorsi. Sul posto in poco tempo sono stati fatti arrivare i pompieri dalla caserma di Mira e poi quelli del gruppo sommozzatori di Mestre.

I pompieri dopo oltre due ore di ricerche sono riusciti a rintracciare la bicicletta e il corpo di Diego Zanovello sul fondo del canale poco distante dall’intersezione del Naviglio con il canale Novissimo, il corso d’acqua che da Mira corre verso sud. La bicicletta e il corpo dell’uomo è stato recuperato verso le 3 e mezzo. Sul posto erano arrivati anche i soccorsi sanitari con i medici e gli infermieri dall’ospedale di Dolo che però non hanno potuto fare altro che constatare la morte del quarantottenne. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della tenenza di Mira che hanno cercato con i testimoni di ricostruire quanto era accaduto. L’uomo forse potrebbe aver perso l’equilibrio anche causa di un ostacolo o avvallamento sulla strada. Si tratta di ipotesi che comunque sono tutte al vaglio degli inquirenti. La famiglia è stata avvisata nella notte della tragedia dalle forze dell’ordine. Quello che è sicuro comunque è che Diego Zanovello non è stata l’unica persona che ha perso la vita in quel tratto di canale. Qualche tempo fa ci era finita perdendo la vita una signora anziana e poi poco distante sul Novissimo due anni fa c’era finito anche questo annegando, un 19 enne rugbista. Diversi anni fa era morto anche un bambino finito con la sua bicicletta in acqua. Solo qualche giorno fa dentro al canale c’erano finiti dentro dei ragazzini che stavano giocando ma che per fortuna sono stati aiutati a risalire. I funerali di Diego Zanovello si terranno dopo il via libera della magistratura. Lascia il papà Nello la mamma Pierina e un fratello, reisdenti con lui al civico 19 di via Marconi a Mira Taglio. —

Alessandro Abbadir

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su La Nuova Venezia