• Home
  •  > Notizie
  •  > Si è spento Gino Pavan bandiera del calcio

Si è spento Gino Pavan bandiera del calcio

SAN DONÀ

Gli sportivi sandonatesi piangono la scomparsa di Gino Pavan, mancato all’età di 86 anni. Lascia la moglie Luciana e quattro figlie. Pavan aveva lavorato per ben 58 anni alla Zanet Marmi di Musile. Un attaccamento che gli valse un meritato premio, al momento del pensionamento. «Ma la sua vita era il calcio», ricorda la moglie. Al pallone era dovuto anche il curioso soprannome, “Teresa”, con cui tutti lo conoscevano in città. Si dice che il primo a chiamarlo così sia stato l’avvocato Davanzo, il grande scopritore dei giovani talenti sandonatesi. Pare che, non ricordandosi il nome del ragazzo, un giorno l’avvocato abbia iniziato a chiamarlo “Teresa”, che era il nome della madre. Da allora per tutti Gino è diventato “Teresa”. Dopo aver iniziato a giocare all’oratorio, nel 1954 Pavan esordì appena ventenne nel Sandonà, per poi trasferirsi nel 1957 al Venezia, dove giocò per lo più nella formazione Riserve, arrivando però a tre presenze in B. I funerali si terranno oggi alle 16 a San Giuseppe Lavoratore. —

G.MO.

Pubblicato su La Nuova Venezia