Chiese in Provincia di Venezia - città di : Chiesa dei Santi Giovanni Battista ed Evangelista

Chiesa dei Santi Giovanni Battista ed Evangelista

VENEZIA
Via San Giuseppe 4 - Ca' Lino, Chioggia (VE)
Culto: Cattolico
Diocesi: Chioggia
Tipologia: chiesa
La chiesa di Cà Lino, costruita nel 1959, è caratterizzata, nella facciata principale, da un doppio porticato: uno addossato al fronte della chiesa e realizzato con tre arcate, l'altro collocato sul lato sinistro, e proteso verso l'attigua piazza. La chiesa, nel suo interno, dispone di un'aula di modeste dimensioni di forma rettangolare e la parete di fondo è decorata da tre grandi dipinti raffiguranti immagini di Santi. Facciata La facciata principale della chiesa, rivolta verso ovest, è... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di Cà Lino, costruita nel 1959, è caratterizzata, nella facciata principale, da un doppio porticato: uno addossato al fronte della chiesa e realizzato con tre arcate, l'altro collocato sul lato sinistro, e proteso verso l'attigua piazza. La chiesa, nel suo interno, dispone di un'aula di modeste dimensioni di forma rettangolare e la parete di fondo è decorata da tre grandi dipinti raffiguranti immagini di Santi.

Facciata

La facciata principale della chiesa, rivolta verso ovest, è del tipo a capanna monofastigiata, con piccola croce luminosa posta sulla sommità. La facciata è costituita da una struttura portante a telaio in calcestruzzo armato, intonacata di bianco, che funge da cornice alla muratura di fondo. Quest'ultima realizzata con mattoni a faccia vista e contenete centralmente un riquadro intonacato di arancio, ma anche cinque croci in vetrocemento di cui quella centrale di dimensioni maggiori. La facciata è caratterizzata dalla presenza di un doppio porticato, uno addossato al fronte della chiesa stessa, realizzato con tre arcate, e sorretto da pilastri in c.a. rivestiti con mattoni e pietre, ed avente falda di copertura rivolta verso il piazzale fronteggiante, l'altro collocato sul lato sinistro e realizzato in mattoni a 'faccia vista' con soprastante copertura con capriate lignee semplici a doppia falda, il quale si protrae dal fronte per tre campate e collega la chiesa con l'adiacente casa canonica.

Pianta

La chiesa dispone di un'unica aula liturgica di forma rettangolare alle cui estremità dell'asse longitudinale si trova da una parte il portico esterno sorretto da quattro pilastrini, dall'altra ma internamente l'abside incassata a base quadrata e con chiusura della parete di fondo rettilinea. Questa zona presbiteriale è rialzata con tre gradini di marmo candido rispetto alla quota dell'aula. Sulla campata centrale del portico d'ingresso è presente una veranda in vetro e ferro battuto.

Struttura

La struttura portante della chiesa è in pilastri di calcestruzzo armato, e questi sono intonacati internamente di rosato ed esternamente di bianco, e sono leggermente sporgenti dalla muratura di fondo e di tamponamento. Questa muratura di tamponamento, che è lasciata a vista solo nella facciata sud, è intonacata, sia esternamente, in color ocra, che internamente, in color bianco, e possiede in quest'ultimo lato anche una fascia di rivestimento basamentale in lastre di marmo bianco, per un¿altezza di circa 80 cm. L'aula della chiesa è illuminata con semplici finestre verticali, disposte tra l'interasse dei vari pilastri ma presenti in numero di tre sul lato sinistro e in numero di cinque su quello destro. Invece l'illuminazione dell'abside avviene per mezzo di una sola finestra verticale posta sul lato destro dell'abside stessa. L'intradosso di copertura dell'aula e dell'abside è rappresentato da una copertura piana, semplicemente intonacata di bianco.

Coperture

La copertura esterna dell'aula è a doppia falda inclinata con rivestimento in tegole canadesi, ovvero con scaglie di membrane bituminose, mentre quella dell'abside leggermente ribassata rispetto a quella dell'aula, è sempre a doppia falda inclinata, ma con rivestimento in coppi di laterizio. Il portico antistante presenta una copertura a falda, inclinata verso la piazza frontestante, ed è realizzato in coppi di laterizio, mentre il portico laterale è a doppia falda inclinata e rivestito con tegole canadesi, ovvero con scaglie di membrane bituminose.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione dell'aula è in lastre di marmo bianco, con corridoio centrale in marmo rosso di Verona e con cornici in marmo grigio, mentre quella dell'abside è in candido marmo.

Elementi decorativi

Sulla parete dell'abside sono presenti tre grandi quadri: al centro dell'altare Maria e Gesù, a destra Giovanni Battista con il fonte battesimale e a sinistra Giovanni Evangelista con il tabernacolo.

XIX inizio - XIX metà (preesistenze carattere generale)

Il territorio fu reso abitabile solo all'inizio del '900 grazie alle bonifiche volute dalla famiglia chioggiotta Comello. Dopo la metà del '900 si cominciò a celebrare l'eucaristica avveniva nella cappella privata della corte Fanton.

1959 - 1963 (intero bene costruzione)

La chiesa attuale fu costruita all'inizio nel 1959 e fu portata a termine grazie a una cospicua elargizione di Papa Giovanni XXIII. Nel 1963 fu dedicata ai santi Giovanni Battista ed Evangelista.

1986 - 1986 (parrocchialità intorno)

Nel 1986 il vescovo S. Corrà la elevò a parrocchia.

Mappa

Cimiteri a VENEZIA

Strada Traghete Caorle (Ve)

Via Gonfi 44 Santo Stino Di Livenza (Ve)

Isola S. Michele 1 Venezia (Ve)

Onoranze funebri a VENEZIA

Via Circonvallazione 49 30170 Venezia

Via Roma 69 Martellago